Artioli Giuseppe

Natura morta con coppa d'estate e pani

XVIII secolo

esposta

Le due piccole e pregiate nature morte si concentrano sulla rappresentazione realistica del cibo e richiamano la pittura pompeiana, alla quale rimanda anche la realizzazione ad encausto, un’antica tecnica che consisteva nello stendere a caldo i colori, sciolti nella cera fusa, su supporti come la tavola o il muro.

Le due tavolette sono dedicate al marchese Giuseppe Bianchi, fondatore dell’Accademia degli Encausti di Mantova della quale Artioli, artista di origine centese, era membro di talento. 

L'opera appartiene alla Collezione d'arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Cento ed è in deposito presso la Civica Pinacoteca.

Autore Artioli Giuseppe
Tipologia Dipinto
Tecnica Olio ed encausto su tavola
Misure 26x34,9cm

Opere correlate