Galletti Stefano

Nereide (copia dall'Antico)

XIX secolo

esposta

L’opera è copia parziale della celebre Nereide sulla prua di una nave, scultura romana di II secolo d.C. emersa nel 1764 dagli scavi di una villa nei pressi dell’antica Civita Lavinia, prima entrata nella ricchissima collezione di Villa Albani a Roma e infine acquisita per il Louvre durante la dominazione napoleonica. 

Sapendo che nel 1850 Galletti ottenne il 1° premio di II classe nella scultura per una “copia di una statua intera in tutto rilievo in plastica” si può supporre che si tratti di questo gesso, probabilmente rimasto in seguito nella raccolta di gessi e bozzetti che l’artista conservava nel suo studio romano. L’opera fu con ogni probabilità donata dall’artista stesso alla comunità centese perché venisse esposta in una sala della Pinacoteca a lui dedicata.

Autore Galletti Stefano
Tipologia Scultura
Tecnica Gesso
Misure 124x54x50cm