Gennari Benedetto

Doppio ritratto con il Guercino e Giovanni Battista Manzini

XVII secolo

esposta

Già attribuito al Guercino in un disegno di Raffaele Amadei del 1853 conservato nella Pinacoteca di Cento, ma attribuito dallo studioso Prisco Bagni a Benedetto Gennari, il dipinto ritrae l’anziano maestro con gli strumenti del mestiere, mentre mostra il ritratto che ha appena eseguito all’amico Manzini, dottore in legge e letterato.

Autore Gennari Benedetto
Tipologia Dipinto
Tecnica Olio su tela
Misure 76x98cm

Opere correlate