Vincenzo Spisanelli

San Carlo Borromeo e l'angelo al sepolcro di Cristo del Sacro Monte di Varallo

XVII secolo

esposta

L' opera si trova nel Centro Studi Internazionale "il Guercino".

Nella Vita di san Carlo Borromeo si ricorda che il cardinale, forse presagendo la propria morte, scelse il Sacro Monte di Varallo, dove sono rappresentati tutti i misteri della vita e Passione del Signore, per compiere i propri esercizi spirituali. Qui è rappresentato di notte, come un pellegrino al lume di una lanterna, mentre un angelo cerca di attirare la sua attenzione. 

Autore Vincenzo Spisanelli
Tipologia Dipinto
Tecnica Olio su tela
Misure 153x105cm