Savonanzi Emilio

Matrimonio mistico di santa Caterina alla presenza di san Carlo Borromeo

XVII secolo

esposta

Il dipinto rappresenta un tema caro alla cultura seicentesca, che giĂ  il giovane Guercino aveva affrontato. La giovane santa, in abiti aristocratici, si accosta con dolcezza al Bambino al quale si congiunge in spirito, mentre san Carlo Borromeo assiste intenerito al mistico matrimonio.

Poco si riesce a dire con certezza della formazione dell’artista, che sappiamo essere stato vicino a Guercino anche attraverso un’incisione dell’opera. Dopo l’Accademia del nudo di Guercino a Cento, Savonanzi continuò l’attività a Roma, dove si sposò una prima volta nel 1623 e lavorò per la basilica di San Lorenzo fuori le Mura; qui la sua formazione bolognese si aggiornò al cosiddetto “caravaggismo nobilitato”, in auge nei primi anni del papato di Urbano VIII Barberini e nella capitale è documentato anche con Andrea Sacchi.

Autore Savonanzi Emilio
Tipologia Dipinto
Tecnica Olio su tela
Misure 92x114 cm

Opere correlate