Vitali Candido

Tacchini, pavone, anatre, coniglio e martin pescatore in un paesaggio lacustre

XVIII secolo

esposta

Le due tele affiancano animali vivi e morti, domestici e selvatici, come spesso accade nella produzione del loro autore, esponente del genere della natura morta in Emilia. La selvaggina, i frutti della terra, i cani da caccia sono richiami all’abbondanza del cibo, mentre i brani di paesaggio danno concretezza al realismo delle scene. 

 

Autore Vitali Candido
Tipologia Dipinto
Tecnica Olio su tela
Misure 95x141 cm

Opere correlate