Filippo Pedrini

The massacre of innocents

XIX secolo

esposta

La drammatica scena è rappresentata con evidente concitazione dinamica, grazie dall’impostazione diagonale dell’episodio principale che unisce la figura in primo piano della madre di spalle e quella dell’uomo con il pugnale puntato sul bambino spaventato.

Alcuni dettagli denunciano l’ispirazione della Strage degli Innocenti di Guido Reni, come il pugnale isolato al centro, la madre di profilo che fugge verso sinistra, voltando la testa, e il sicario che nello slancio distende le braccia.

Il dinamismo della scena e la sua resa melodrammatica sono dominati da un’ impeto barocco, mentre i colori richiamano la tavolozza dei Gandolfi. 

L’opera è pervenuta alla Pinacoteca per lascito testamentario di Luigi Campanini.

artwork.spec.author Filippo Pedrini
artwork.spec.type Painting
artwork.spec.tecnique Olio su tela
artwork.spec.sizes 64x50 cm