Chi siamo

La Civica Pinacoteca il Guercino è il principale contenitore culturale della Città di Cento, rimasto chiuso per più di dieci anni a causa del sisma che ha colpito il territorio dell’Emilia nel 2012.

Ospita la maggior concentrazione al mondo dei capolavori del nostro illustre concittadino Giovanni Francesco Barbieri detto “il Guercino” e della sua Bottega. Questa peculiarità offre al visitatore la possibilità di percepire in un unico luogo l’evoluzione stilistica non solo del maestro, ma anche dei suoi allievi e collaboratori. Un museo nato nel 1839 per accogliere, appunto, un primo nucleo di tele del Guercino recuperate dopo le requisizioni napoleoniche, con sede nel palazzo del Monte di Pietà progettato nel 1794 dall’architetto bolognese Giovanni Callegari.

La Pinacoteca al suo interno, oltre al percorso espositivo, vanta la presenza di:

  • un'aula didattica al piano terra che ospita l’opera pittorica permanente dal titolo "Ritual" di Giacomo Modolo, esito della sua residenza nel Comune come parte di "Prospettive", progetto di residenze d’artista in Emilia-Romagna a cura di Adiacenze e realizzato con il supporto della Regione nei Comuni di Cento, Calderara di Reno, Spilamberto e Vernasca (Vigoleno).
  • la sede del Centro Studi Internazionale il Guercino e della sua biblioteca specializzata al secondo piano.
  • il deposito delle opere al secondo piano.