Barbieri Giovanni Francesco detto il Guercino

Madonna col Bambino benedicente (detta Madonna dei Cappuccini)

XVII secolo

esposta

La capacità del Guercino di rappresentare la Madonna con il Bambino in momenti di intimità famigliare si è espressa in diverse occasioni, sempre con una sincera ispirazione al vero e agli affetti. In questa scena, ambientata in casa, Maria sembra voler insegnare l’atto di benedizione al Bambino, reggendolo con tenerezza delicata. Il realismo della stanza si stempera in una compostezza degli atteggiamenti e in una luminosità nuove per il pittore centese, riflesso dell’esperienza romana, che lo aveva avvicinato al classicismo.  

Recenti indagini diagnostiche hanno rivelato che nella composizione ci furono alcuni ripensamenti: in tutta la parte destra in alto, al di sopra della testa di Maria, c’era infatti un ampio paesaggio con alberi e colline, forse una finestra che il pittore ha coperto, scegliendo di limitare l’ingresso della luce alla finestra con vetri rotondi, tra i quali uno è rotto e lascia intravedere l’azzurro intenso del cielo. 

La morbidezza dell’incarnato del bambino e l’attenzione per i tessuti e per il panneggio dell’abito della Madonna sono una prova di bravura ormai matura, che questo dipinto da stanza rivela pienamente. L’opera fu prelevata dai soldati napoleonici e portata in Francia, ed è entrata nella collezione civica dopo la restituzione. 

 

Autore Barbieri Giovanni Francesco detto il Guercino
Tipologia Dipinto
Tecnica Olio su tela
Misure 134x104cm

Opere correlate