Carnevale di Cento

Riconosciuto Carnevale storico nazionale dal Ministero della Cultura e Carnevale storico regionale dalla Regione Emilia-Romagna. Nel 1615 il Guercino immortalava negli affreschi di Casa Pannini i festeggiamenti in maschera nella Piazza di Cento.

Ancora oggi, dopo quattro secoli, fra balli e musica i Centesi celebrano il loro carnevale, che si svolge durante cinque domeniche consecutive.
Indiscussa protagonista è la sfilata dei carri allegorici, enormi monumenti di cartapesta alti fino a 20 metri, scaturiti dal lungo e sapiente lavoro artigianale dei maestri delle cinque Associazioni carnevalesche centesi.


Mentre i colorati gruppi di figuranti in costume accompagnano la sfilata, dalle torrette più alte dei carri viene riversata sul pubblico una colorata valanga di premi e regali, il cosiddetto GETTITO. Il carnevale si conclude con la lettura del testamento di TASI, la maschera tradizionale centese, e con il tradizionale rogo del fantoccio di paglia e cartapesta che lo rappresenta.

Nel  2024 il carnevale di Cento sfilerà le domeniche  28 gennaio e 4-11-18-25 febbraio